Previous
Next

Turismo esperienziale

HOTEL MURMANN N° 1 IN TURISMO ESPERIENZIALE

Proponiamo esperienze e non solo camere.

Il turismo non è più “cosa mi offri” ma “come mi fai sentire”: ora al centro c’è la persona.

Il valore aggiunto del Turismo Esperienziale è il forte elemento emozionale che ha un impatto sul ricordo.

Un’esperienza turistica memorabile è toccante, rende felici e suscita una forte emozione.

Ciò che conta è vivere un’esperienza intima ed essere protagonista della propria vacanza.

Il kayak, piccola filosofia del navigare silenzioso in un mare Bandiera Blu da 24 anni ininterrotti.

È possibile comprende il concetto di gioia pura solo dopo aver visto da vicino la danza dei delfini.

Non serve essere provetti fantini per renderci capaci di assaporare un cocktail di emozioni regalate dalla brezza del mare unità al profumo del cavallo in una lenta passeggiata.

Camminare significa entrare nella natura, ed è per questo che si cammina lentamente. La natura non è un campo di ginnastica. Si cammina per vedere, per sentire con tutti i propri sensi, così il proprio spirito entra negli alberi, nel prato e nei fiori. 

Maratea, “La Città delle 44 chiese”. Ha del sublime il portare la propria anima a passeggio nella storia e nella fede che sorprende attraverso dipinti, statue, elementi architettonici ed espressioni di fede della popolazione. 

All’interno della Grotta delle Meraviglie il tempo è dilatato e tutto ciò che ci circonda manca di confini cambiando completamente la nostra percezione; anche la percezione del tempo esterno alla grotta cambia, sembra quasi non esistere. 

Non si tratta di mangiare un buon gelato ma di assaporare il frutto della cultura identitaria di un uomo di Maratea, Emilio Panzardi, che da anni crea sapori premiati con i 3 Coni del Gambero Rosso e i sorrisi di mille viaggiatori. 

La cosa importante non quanto e cosa si pescherà quanto quella di ascoltare le storie di un vecchio pescatore locale ancora innamorato del suo lavoro. La chiamano pesca-turismo ma per noi è “storie di mare”.

Il fruscio delle nostre ruote conduce al silenzio degli incanti. Per qualcuno è cicloturismo per noi, emozioni a due ruote.

Solo quando così piccoli ai piedi della grandezza del Cristo Redentore è possibile comprendere quanto l’uomo possa essere grande nelle sue opere.

La Treccani dice che un lido è la “Striscia di terra pianeggiante a contatto diretto, nel suo limite esterno, con le acque del mare” per noi, che di lidi ne abbiamo dieci, è un modo strettamente personale di vivere il mare.

La serenità può giungerci anche da una semplice passeggiata in un centro storico medievale, con antiche case ornate di logge e portalini, ammassate tra loro e divise solo da stretti vicoli e minuscoli slarghi.

Il bello di una cena al ristorante è dato, talvolta, anche dall’intimità che la stessa ti sa regalare. Abbiamo dieci diversi ristoranti selezionati per altrettante emozioni diverse con il cibo regale co-protagonista.

Come per magia, quel tessuto per terra che sembra essere un lenzuolo spiegazzato, una volta gonfio d’aria, si trasforma in un’ala gigante che si alza in volo pronta per regalare emozioni.

La sensazione di aria un po’ retrò si respira entrando nella piccola pasticceria Panza, dove si accede pochi alla volta in una fila rispettosa quasi si entrasse in chiesa, dritti dritti al banco vetrina dove vengono sfornati due volte al giorno i famosi “bocconotti“.